Bilancio climatologico Molino del Piano - anno solare 2019

Dati riferiti alla stazione meteo di Molino del Piano (120 m slm, 12 km a NE di Firenze), attiva dal 2006

Introduzione

Tredicesimo anno solare completo per la stazione meteo di Molino del Piano (FI), inaugurata il 1 marzo 2006. Ecco il bilancio meteo dell'anno solare 2019.
Per un'ampia descrizione del sito di misura e della strumentazione utilizzata, cliccare qui.

Diagramma termo-pluviometrico del 2019

Partiamo dal diagramma termo-pluviometrico del 2019: nel seguente grafico sono riportate la temperatura massima media e minima media di ciascun mese, assieme alla temperatura media, con valori in °C da leggersi sull'asse delle ordinate di sinistra. Gli istogrammi blu sono la pioggia cumulata mensile, con valori in mm da leggersi sull'asse delle ordinate di destra. Nella parte bassa della figura è presente anche una tabella con i valori delle temperature medie mensili e della pioggia cumulata.

Molino del Piano: diagramma termo-pluviometrico del 2019

Temperatura media anno 2019, mesi più caldi e più freddi e note sulle decadi

La temperatura media del 2019 è stata di +14.71 °C, da confrontarsi con una media 2006-18 di +14.27 °C, per cui l'anomalia risultante è di +0.44 °C. Includendo anche le temperature registrate nel 2019, la nuova temperatura media annuale è pari a +14.30 °C.
Luglio, con +24.80 °C di temperatura media, è stato il mese più caldo dell'anno, mentre gennaio, con +3.25 °C, quello più freddo.

La temperatura minima media del 2019 è stata di +8.58 °C, mentre la media 2006-18 è di +8.37 °C, per un'anomalia di +0.21 °C.
In agosto si è registrata la temperatura minima media mensile più alta, +16.75 °C, mentre la temperatura minima media mensile più bassa c'è stata a gennaio, con -1.49 °C.

La temperatura massima media del 2019 è stata di +21.50 °C, mentre la media 2006-18 è di +20.86 °C, per cui l'anomalia è stata di +0.64 °C.
Agosto è stato il mese con la temperatura massima media mensile più alta, +33.56 °C. In gennaio la temperatura massima media mensile più bassa: +9.29 °C.

Per quanto riguarda le decadi, da segnalare la prima decade del 2019 caratterizzata da una temperatura minima media di -4.40 °C, nuovo record assoluto. Il precedente primato, appartenente alla prima decade di gennaio del 2017, era di -4.03 °C.
Sempre nella prima decade di gennaio, degna di nota anche la temperatura media (+0.83 °C), in terza posizione tra quelle più fredde di sempre, essendo superiore soltanto ai -0.38 °C della prima decade di febbraio 2012 e ai +0.64 °C della seconda decade di dicembre 2010.

Estremi di temperatura del 2019

Gli estremi di temperatura del 2019 sono stati i -8.3 °C di minima del 4 gennaio e i +39.8 °C di massima del 25 luglio. Il primo dato è in 4° posizione tra le temperature minime più basse finora monitorate (il record assoluto è del 20 dicembre 2009 con -11.2 °C), mentre il secondo è in 5° posizione (il record assoluto è del 1 agosto 2017 con +41.1 °C).
L'escursione termica annuale del 2019 è stata dunque di 48.1 °C. La massima escursione termica giornaliera c'è stata il 27 giugno con 23.7 °C (+15.4 °C / +39.1 °C), ben distante dal record assoluto di 26.4 °C del 27 settembre 2018, mentre la più bassa escursione termica, 3.1 °C (+13.1 °C / +16.2 °C) il 2 novembre (il record è di 1.2 °C del 10 gennaio 2015).
Da segnalare i +22.6 °C di temperatura minima dell'8 luglio, che eguaglia il record assoluto di temperatura massima del 19 luglio 2010.

Il giorno più freddo è stato il 4 gennaio con -2.4 °C di temperatura media (9° valore più basso di sempre, il record è -6.5 °C del 20 dicembre 2009), mentre quello più caldo è stato il 25 luglio con +29.8 °C, secondo valore più alto di sempre a soli 0.1 °C dal record assoluto del 1 agosto 2017.

Giorni di gelo e giorni con temperature ≥30 °C e ≥35 °C

Nel 2019 ci sono stati 47 giorni con temperature minime inferiori a 0 °C (giorni di gelo), da confrontarsi con una media 2006-19 di 41 giorni.
Sono 85 i giorni con temperature massime uguali o superiori a +30 °C, nuovo record assoluto ben distante dalla media 2006-19 di 67 giorni. Da far notare che negli ultimi 3 anni il record è stato continuamente battuto, un dato su cui poter riflettere. In 23 giorni le temperature massime hanno avuto valori uguali o superiori a +35 °C (media 2006-19: 16 giorni). Il record assoluto è del 2012 con 31 giorni.

Bilancio pluviometrico del 2019

Nel 2019 ci sono stati 94 giorni di pioggia (giorni con accumulo superiore o uguale a 1 mm), da confrontarsi con una media 2006-19 di 95 giorni di pioggia annui.
Il 2019 si è concluso con un totale di 923.6 mm di pioggia, pari a 44.4 mm in meno rispetto alla media 2006-18 di 968.0 mm di pioggia annui. Da un confronto con la media precipitativa annuale di Firenze1 1960-2000 (854.9 mm), l'anomalia risultante è di +68.7 mm, mentre con la media annuale 1992-2006 (840.3 mm) della vicina stazione "Remole" di Sieci2 del Centro Funzionale Regionale l'anomalia è pari a +83.3.
Con i dati del 2019 la nuova pluviometria media annuale della stazione meteo di Molino del Piano è di 964.2 mm.

Il mese più piovoso è stato novembre con 289.4 mm (superato il precedente record assoluto di novembre 2010 che primeggiava con 273.2 mm), quello più secco giugno con 0.6 mm.

La decade con il maggior cumulo di pioggia è stata la seconda di novembre con 125.0 mm (2° decade più piovosa di sempre, il record assoluto appartiene alla terza decade di novembre 2012 con 134.6 mm).

Il giorno con l'accumulo di pioggia maggiore è stato il 17 novembre con 46.2 mm, 20° valore più alto di sempre (il record assoluto è dell'8 agosto 2007 con 74.9 mm).

La massima pioggia oraria è stata registrata il 5 novembre con 19.2 mm, 32° valore più alto di sempre (il record assoluto è del 7 settembre 2017 con 40.7 mm).

Il massimo rain-rate (valore monitorato soltanto dal 1 marzo 2012) è stato di 147.6 mm/h, 28° valore più alto di sempre (il record assoluto è di 1645.8 mm/h, stabilito il 30 agosto 2018).

Neve

Nel 2019 ci sono stati 2 eventi con precipitazioni nevose, il primo il 22 gennaio con tetti e prati leggermente imbiancati, mentre il secondo il 31 gennaio con 1 cm di accumulo su tetti e prati (a Firenze nevicata molto coreografica ma accumuli scarsi su tetti e parapetti). Per ulteriori dettagli consultare la nostra pagina web dedicata alle nevicate osservate a Firenze e dintorni.

Pressione

La pressione più alta è stata di 1035.7 hPa il 14 febbraio (25° valore più alto di sempre; il record è di 1041.7 hPa del 17 febbraio 2008), mentre quella più bassa è stata di 981.0 hPa il 13 dicembre, 4° valore più basso di sempre (il record assoluto, risalente al 30 gennaio 2015 è di 975.3 hPa).

La pressione media giornaliera più alta è del 30 dicembre con 1034.4 hPa (15° valore più alto di sempre; il record è del 17 febbraio 2008 con 1039.2 hPa), quella più bassa il 22 dicembre con 991.0 hPa (12° valore più basso di sempre; il record è del 30 gennaio 2015 con 981.5 hPa).

La più alta variazione di pressione giornaliera è stata registrata il 13 dicembre con 18.5 hPa, valore che si colloca in 22° posizione nella classifica assoluta. Il record di sempre è stato stabilito il 16 dicembre 2011 con 25.9 hPa.

Note varie

Per altri dettagli e resoconti sul 2019 si rimanda a tutti i notiziari meteo dell'anno, presenti in questa pagina.

(1): pluviometria media di Firenze nel periodo 1960-2000 (dati osservatorio Ximeniano).
(2): pluviometria media di Sieci a Remole (FI) nel periodo 1992-2006 (dati del Centro Funzionale Regionale). La stazione di Sieci a Remole è distante da quella di Molino del Piano circa 2 km in linea d'aria, e si trova ad una quota di circa 270 m s.l.m. (mentre quella di Molino del Piano è a circa 120 m s.l.m.).

(Pubblicato il 4 gennaio 2020)

Sezioni suggerite

Stazione meteo LIVE

Tutti i dati in diretta dalla stazione di monitoraggio di Molino del Piano (FI, 120 m slm), attiva dal 2006.

Webcam Toscana

Una selezione di webcam installate in Toscana. Seleziona dalla mappa interattiva la località di tuo interesse!

Mappe meteo GFS

Previsioni meteo emesse dal modello GFS (Global Forecast System) prodotto dal National Centers for Environmental Prediction (NCEP).

Monitoraggio terremoti LIVE

Mappe e tabella con gli ultimi terremoti rilevati dal sistema di monitoraggio dell'INGV (Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia)