Madden-Julian Oscillation [MJO]

Fonte: www.cpc.ncep.noaa.gov

 Indici teleconnettivi 
AAO (Antartic Oscillation) MJO (Madden Julian Oscillation) Polar/Eurasia SST (Sea Surface Temperature)
AO (Artic Oscillation) NAO (North Atlantic Oscillation) QBO (Quasi-Biennial Oscillation) Temp 10 hPa Polo Nord
EA (East Atlantic Index) Oscillazioni intrastagionali SCAND (Scandinavia pattern) Temp e geopotenziali 10 hPa
EA/WR (East Atl./Western Russia) PNA (Pacific North-America pattern) SOI (Southern Oscillation Index) Temp e geopotenziali 100 hPa

Indici teleconnettivi - Madden-Julian Oscillation [MJO]

Il Madden-Julian Oscillation (MJO) è il più grande elemento di variabilità intrastagionale (30-90 giorni) in atmosfera tropicale. Si tratta di un accoppiamento a grande scala tra la circolazione atmosferica e la profonda convezione tropicale, e serve per localizzare l'attività convettiva dei tropici.
Il MJO indica la propagazione verso est di aree caratterizzate da alta convezione vicino alle quali sono presenti aree dove prevale forte compressione. Questa sorta di onda si sposta verso est intorno ai 6 m/s ed attraversa l'Oceano Indiano e l'Oceano Pacifico in 30-60 giorni (solo saltuariamente si riscontra nell'Atlantico). I punti dove compressione/convezione insistono si definiscono fasi.

Diagrammi di MJO a 40/90 giorni

Di seguito sono riportate le immagini che mostrano la versione del Climate Prediction Center (CPC) dell'indice MJO giornaliero per gli ultimi 40 e 90 giorni. La metodologia seguita al CPC è quasi identica a quella utilizzata dall'Australia Bureau of Meteorology Research Center (BMRC). A volte possono verificarsi leggere differenze a causa di sottili deviazioni nei dati di input e nella metodologia, e si verificano principalmente durante periodi di MJO deboli.
I diagrammi illustrano la fase e l'intensità del MJO degli ultimi 40/90 giorni. Il movimento antiorario indica un segnale che si propaga verso est attraverso 8 fasi, dall'Oceano Indiano all'Oceano Pacifico ed in seguito sull'emisfero occidentale. I colori delle linee indicano mesi differenti, e le date sono annotate. Più ci si allontana dal centro del cerchio e maggiore è il MJO. Un alto valore di MJO ha effetti su scala planetaria.

Diagramma di Madden-Julian Oscillation (MJO) degli ultimi 40 giorni calcolato dal CPC
Diagramma di Madden-Julian Oscillation (MJO) degli ultimi 40 giorni calcolato dal Climate Prediction Center. Clicca per ingrandire. Fonte img: www.cpc.ncep.noaa.gov
Diagramma di Madden-Julian Oscillation (MJO) degli ultimi 90 giorni calcolato dal CPC
Diagramma di Madden-Julian Oscillation (MJO) degli ultimi 90 giorni calcolato dal Climate Prediction Center. Clicca per ingrandire. Fonte img: www.cpc.ncep.noaa.gov
Diagramma di Madden-Julian Oscillation (MJO) degli ultimi 90 giorni calcolato dal CPC
Diagramma di Madden-Julian Oscillation (MJO) degli ultimi 40 giorni calcolato dall'Australia Bureau of Meteorology Research Center. Clicca per ingrandire. Fonte img: bom.gov.au

Serie giornaliera recente di MJO

Serie storica dell'ampiezza dell'indice MJO giornaliero dal gennaio 2013 ad oggi

Valori giornalieri Madden-Julian Oscillation (MJO)
Valori giornalieri Madden-Julian Oscillation (MJO). Clicca per ingrandire. Fonte img: www.cpc.ncep.noaa.gov

Valori giornalieri di MJO

Indici giornalieri di oscillazione Madden-Julian Un'analisi della funzione ortogonale empirica (EEOF) viene applicata al potenziale di velocità dei pentadi a 200 hPa per gli inverni ENSO neutri e ENSO deboli(novembre-aprile) nel periodo 1979-2000. Il primo EEOF è composto da dieci modelli ritardati. Sono costruiti dieci indici MJO regredendo i dati giornalieri sui dieci modelli del primo EEOF. Le figure seguenti mostrano i dieci indici MJO (normalizzati) per i 6 e 12 mesi precedenti.
Si noti che il colore bluastro (rossastro) rappresenta la convezione potenziata (soppressa) e l'asse x identifica i centri (20° E, 70° E, 80° E, 100° E, 120° E, 140° E, 160° E, 120° W, 40° W e 10°W) di convezione potenziata per i dieci indici, che sono determinati dai dieci modelli temporali del primo EEOF di CHI200.

Diagramma di Madden-Julian Oscillation (MJO) degli ultimi 40 giorni calcolato dal CPC
Valori di Madden-Julian Oscillation (MJO) calcolati su media mobile di 5 giorni. Clicca per ingrandire. Fonte img: www.cpc.ncep.noaa.gov
Diagramma di Madden-Julian Oscillation (MJO) degli ultimi 90 giorni calcolato dal CPC
Valori di Madden-Julian Oscillation (MJO) calcolati su media mobile di 15 giorni. Clicca per ingrandire. Fonte img: www.cpc.ncep.noaa.gov

Previsioni di Madden-Julian Oscillation (MJO)

Qui sotto sono mostrati i valori previsti di MJO utilizzando gli ensemble di GFS.
Il diagramma di fase mostra l'evoluzione degli ultimi 40 giorni di osservazioni insieme alla previsione ensemble di GFS a 15 giorni. Le linee gialle sono i venti ensemble e la linea verde è la media di essi (settimana 1 linea spessa, settimana 2 linea sottile). L'ombreggiatura grigio scuro rappresenta il 90% delle linee che cadono in quest'area e l'ombreggiatura grigio chiaro indica il 50%.

Valori di MJO previsti secondo gli ensemble di GFS
Diagramma dei valori previsti di MJO, calcolati utilizzando gli ensemble di GFS. Clicca per ingrandire. Fonte img: www.ospo.noaa.gov

Anomalie di Outgoing Longwave Radiation (OLR)

Nel primo diagramma è mostrata la previsione di MJO associata ad anomalo OLR (Outgoing Longwave Radiation) per i prossimi 15 giorni dalla GFS media di ensemble basata sulle previsioni di RMM1 e RMM2. Le tonalità blu (giallo / rosso) mostrano anomalie OLR negative (positive) e convezione migliorata (soppressa). Le previsioni non includono contributi diretti da altri modi climatici come ENSO, monsoni, ecc..., ma solo il MJO.
Nel secondo diagramma è mostrata una sezione tempo-longitudine (7.5N-7.5S) di MJO associato a OLR anomalo per gli ultimi 180 giorni e per i successivi 15 giorni dalla media di ensemble GFS medio basato su RMM1 e RMM2. Le tonalità blu (giallo / rosso) mostrano anomalie OLR negative (positive) e convezione migliorata (soppressa). Le previsioni non includono contributi diretti da altre modalità climatiche come ENSO, monsoni, ecc ..., ma solo il MJO.

Previsione di Madden-Julian Oscillation (MJO) basata su anomalia di OLR
Previsioni di Madden-Julian Oscillation (MJO) basata su anomalia di Outgoing Longwave Radiation (OLR). Clicca per ingrandire. Fonte img: www.cpc.ncep.noaa.gov
Previsione di Madden-Julian Oscillation (MJO) su diagramma tempo-longitudine
Previsione di Madden-Julian Oscillation (MJO) su diagramma tempo-longitudine. Clicca per ingrandire. Fonte img: www.cpc.ncep.noaa.gov

Sezioni suggerite

Stazione meteo LIVE

Tutti i dati in diretta dalla stazione di monitoraggio di Molino del Piano (FI, 120 m slm), attiva dal 2006.

Mappa Webcam Appennino

Una selezione di webcam installate lungo l'appennino Tosco-Emiliano. Seleziona dalla mappa interattiva la località di tuo interesse!

Mappe meteo GFS

Previsioni meteo emesse dal modello GFS (Global Forecast System) prodotto dal National Centers for Environmental Prediction (NCEP).

Monitoraggio terremoti LIVE

Mappe e tabella con gli ultimi terremoti rilevati dal sistema di monitoraggio dell'INGV (Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia)