Mercoledì 31 agosto 2022, ore 14:33: terremoto con epicentro 4 km S Prignano sulla Secchia (MO)

[ by INGV - Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia




Terremoto con magnitudo 2.1 avvertito alle ore 14:33 del 31 agosto 2022.
Luogo: 4 km S Prignano sulla Secchia (MO). Terremoto in Emilia-Romagna. Terremoto in provincia di Modena.

Mercoledì 31 agosto 2022 alle ore 14:33 è stata registrata una scossa di terremoto di magnitudo 2.1 e profondità 17.7 km a 4 km S Prignano sulla Secchia (MO). Ulteriori info nella pagina dell'INGV cliccando qui.
In base alla profondità dell'ipocentro, i terremoti sono classificati in superficiali (ipocentro compreso fra 0 e 70 km di profondità), intermedi (ipocentro fra 70 e 300 km di profondità) e profondi (ipocentro fra 300 e 720 km di profondità). Il terremoto avverito alle ore 14:33 del 31 agosto 2022 con epicentro 4 km S Prignano sulla Secchia (MO), avendo profondità 17.7 km è quindi classificato come superficiale.
Essendo di magnitudo 2.1, quindi compreso tra 2 e 3, questo terremoto è classificato come "molto leggero". Questo tipo di terremoto non è generalmente avvertito, ma registrato solo dai sismografi.

Mappa epicentro terremoto del 31 agosto 2022, ore 14:33, Magnitudo = 2.1.


Per aggiornamenti continui sulle ultime scosse di terremoto avvertite, anche quelle avvertite pochi minuti fa, CLICCARE QUI.

Per accedere invece alla sezione con lo storico dei terremoti più forti registrati dall'anno 1000 fino al 2020 cliccare qui.





Sezioni suggerite

Mappa Webcam Alpi

Tutte le webcam delle Alpi in una comoda mappa interattiva! Segli la regione, la provincia e seleziona la località.

Mappa Webcam Appennino

Consulta le webcam installate lungo l'Appennino utilizzando la nostra mappa interattiva per trovare la località di tuo interesse!

Mappe meteo GFS

Previsioni meteo emesse dal modello GFS (Global Forecast System) del National Centers for Environmental Prediction (NCEP).

Terremoti in tempo reale in Italia

Mappe e tabella con gli ultimi terremoti rilevati dal sistema di monitoraggio dell'INGV (Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia)